UMORI TRABALLANTI

mano-che-scriveE’ strana la vita….ti regala giorni in cui “spaccheresti il culo ai passeri” e giorni in cui ti senti il Fantozzi della situazione….di qualsiasi situazione.

Ma com’è possibile che nella stessa persona possano esserci stati d’animo cosi contrastanti da farti chiedere : “ ma sono normale?”.

Come dice il nostro blog, noi non abbiamo verità assolute, possiamo solo dare la nostra versione…..possiamo solo provare a mettere per iscritto quelle che sono le nostre sensazioni verso quelle situazioni che comunque anche noi viviamo perché siamo donne cosi…..donne alcune volte un po’ confuse.
Per cui capita quel giorno che tutto sommato è stato tranquillo, normale e se vuoi anche carino proprio nella sua normalità e zac, arriva qualcuno ( di solito è qualcuno e quasi mai qualcosa ) che ha il potere di trasformare questa giornata in un dramma.

E si, perché siamo fatte cosi, alcune persone hanno un potere oserei dire quasi diabolico che fa si che un solo sguardo, che sia pure di uno sconosciuto che ci ricorda qualcuno, o che con solo il tono di una parola ci fa sentire sbagliate, che fa risalire in noi sentimenti, paure, pensieri che in quella giornata eravamo riuscite a parcheggiare da qualche parte nel nostro corpo. Ci fa sentire come il bambino piccolo che viene sgridato e che abbassa lo sguardo perché sa di averla combinata; la differenza però è che noi non abbiamo combinato nulla, non abbiamo fatto disastri……eppure ti senti in colpa. O ancora quel qualcuno che al contrario non dice nulla forse non ti guarda nemmeno, è una presenza silenziosa magari in casa, in ufficio, a scuola  e proprio per il suo essere cosi ti fa sentire trasparente, impalpabile, inesistente……insomma ti ignora pur standoti accanto.

Sinceramente non so cosa faccia più male tra uno sguardo che ti atterra o uno sguardo che non arriva, fanno male entrambe allo stesso modo. E allora forse l’unico modo che abbiamo per superare questo momento è quello di fermarsi, respirare magari anche piangere per buttare fuori quello che ti fa arrabbiare, quello che ti strugge……poi il momento passa, asciughi le lacrime, sistemi il trucco, soffi il naso e ti rialzi, perché le donne confuse sono anche questo, guerriere dal naso che cola e dal trucco un po’ sfatto….ma guerriere, pronte ad affrontare la vita a testa alta anche se dolorante.

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
120
wpDiscuz